HOME         IL PROGETTO / I MAESTRI / ROOMS / DIDATTICA / PAROLE


Lorenzo Petrantoni



WASHINGTON POST


2010

Collage Enciclopedici,70x100 cm.























L’opera realizzata nel 2010 su incarico del The Washington Post è stata realizzata recuperando immagini dell’800 da vecchi volumi perlopiù francesi e inglesi trovati presso bouquiniste o importanti biblioteche nel mondo.

Il numero del Washington Post cui era destinato il mio lavoro aveva come tema generale il Climate change e l’ opera commissionatami avrebbe dovuto essere simbolica e universale intorno al tema monografico della rivista. Il sole che piange è simbolo di un pianeta che soffre, insieme ai suoi abitanti evocati dall’operaio ingobbito che avanza a testa bassa come se la speranza fosse disciolta insieme ai fumi delle locomotive e delle ciminiere, gli orologi sono simbolo del tempo che corre e che non lascia più spazio agli errori intorno al tema della salvaguardia ambientale, il vento che ribalta gli ombrelli è un vento tossico e scuro, le nuvole hanno assunto sembianze mostruose e la luna  guarda con sarcasmo e disprezzo all’operato dell’uomo, non lasciando trapelare alcuna fiducia verso lo spettacolo che le si para davanti. Sono trascorsi 10 anni da quel giorno, sarei curioso di vedere lo sguardo della luna oggi.






         





Lorenzo Petrantoni nasce a Genova nel 1970.
Dopo gli studi di grafica a Milano, si trasferisce in Francia e lavora come art director presso la Young&Rubicam. Rietrato in Italia continuaa collaborare con alcune delle più grandi agenzie di comunicazione, per poi allontanarsi dal mondo
della pubblicità e dedicarsi completamente alla sua carriera
di illustratore. Dalla passione per la grafica e dal fascino che l’800 esercita su di lui nascono le sue immagini, realizzate con incisioni tratte da vecchi manuali e dizionari dell’epoca, scovati nel suo girovagare tra i boquiniste. Illustrazioni inconfondibili con le quali ridà vita a parole, avvenimenti e personaggi altrimenti dimenticati.

Con la sua arte ha creato campagne pubblicate per prestigiosi marchi,ha collaborato con i più importanti quotidiani e riviste internazionali, ha esposto in numerose mostre sparse nel mondo e collaborato come designer con importanti brand.
E vincitore di diversi premi, LONDON awarard festival, NEW York festival, ECC.

Adesso vive a Milano, è iscritto alla 59ème Demi Brigade de Ligne de Marengo e adora la Perrier.













Creval-Gruppo bancario Crédit Agricole Italia promuove questo progetto di valorizzazione del capitale umano espresso dall’arte e dal pensiero profondo per una nuova sostenibilità ambientale e sociale.


credits


I contenuti artistici dell'intera piattaforma sono protetti ai sensi delle norme che regolano il Diritto d'Autore (art. 2576 del Codice Civile, Legge 633/1941 e successive modifiche e integrazioni, D.Lgs n. 68/2003), e da quelle concernenti la proprietà intellettuale. Tutte le opere appartengono ai rispettivi autori che ne detengono tutti i diritti.
Tali opere  quindi non possono essere utilizzate per uso personale in mancanza di autorizzazione, richiesta e ottenuta presso i soggetti interessati.