HOME         IL PROGETTO / I MAESTRI / ROOMS / DIDATTICA / PAROLE

Joseph Beuys


(1921-1986)



Senza l’incontro col pensiero e la grande visione anticipatrice di Beuys forse questo progetto non sarebbe esistito. Una figura unica che ha lasciato una traccia fondamentale.

Joseph Beuys, particolarmente sensibile alle tematiche ecologiste,
ha dato un contributo fondamentali alla nascita del movimento de I Verdi in Germania. Una delle sue opere più suggestive (“7000 Querce”) riflette proprio questa sua sensibilità: lungi dall’essere una scultura tradizionale, è un grande triangolo posto davanti al Museo Federiciano di Kassel formato da ben 7000 pietre di basalto, ciascuna adottabile da un potenziale acquirente. Il ricavato è stato utilizzato per piantare altrettante quercie. L’iniziativa si è conclusa nel 1987, un anno dopo la scomparsa del suo creatore, ma non è ancora conclusa perché occorre ancora del tempo prima che queste quercie diventino il grande bosco da lui immaginato per evocare il profondo rapporto fra l’uomo e la Natura.
 Beuys trascorse quindici anni a Bolognano in Abruzzo ospite della baronessa Lucrezia De Domizio Durini e del marito Buby. Qui nel 1984 realizzerà l’opera “Difesa della Natura” quattro anni di piantumazioni di alberi e arbusti in estinzione, dove la difesa della natura non è da intendersi solo in senso ecologico ma anche intesa come difesa dei valori sociali e spirituali dell’uomo. 

“Ancora per un certo periodo di tempo ci rimane la possibilità di venire liberamente ad una decisione, la decisione di prendere un corso che sia diverso da quello che abbiam percorso nel passato. Possiamo ancor decidere di allineare la nostra intelligenza a quella della natura” 
Joseph Beuys



         


Joseph Beuys (Krefeld, 1921 – Düsseldorf, 1986) oltre a essere stato pittore, scultore e performance artist, è noto per aver coniato il concetto di “Scultura Sociale”. Pioniere dell’arte contettuale e di un’Arte Ecologica,fondatore del movimento
dei Verdi che lasciò quando divenne un partito politico.
Beuys è sicuramente una delle figure più importanti del ventesimo secolo.  



photo Quercia a Kassel:"beuys's" by veritatem





Creval promuove questo progetto di valorizzazione del capitale umano espresso dall’arte e dal pensiero profondo per una nuova sostenibilità ambientale e sociale.


credits


I contenuti artistici dell'intera piattaforma sono protetti ai sensi delle norme che regolano il Diritto d'Autore (art. 2576 del Codice Civile, Legge 633/1941 e successive modifiche e integrazioni, D.Lgs n. 68/2003), e da quelle concernenti la proprietà intellettuale. Tutte le opere appartengono ai rispettivi autori che ne detengono tutti i diritti.
Tali opere  quindi non possono essere utilizzate per uso personale in mancanza di autorizzazione, richiesta e ottenuta presso i soggetti interessati.